Spalma Incentivi legittimo: decisione scellerata e ingiusta

Spalma Incentivi Legittimo

Comunicato stampa

Spalma Incentivi legittimo: decisione scellerata e ingiusta

ITALIA SOLARE sorpresa e incredula della decisione della Corte Costituzionale con la quale si va a minare ulteriormente la credibilità dell’Italia come nazione dove investire

Monza 12 dicembre 2016“Contestiamo la decisione della Corte Costituzionale, che non solo non condividiamo ma che ci sorprendedichiara Paolo Rocco Viscontini, Presidente di ITALIA SOLARE. D’ora in avanti non ci potrà più essere fiducia nelle leggi dello Stato sulle quali cittadini e imprese fanno delle scelte di investimento. Abbiamo notizia di diversi investitori che all’indomani della decisione della Corte Costituzionale hanno deciso di interrompere le loro attività in Italia.”

Infatti, con tale decisione, la Corte Costituzionale non ha tenuto in considerazione quelle migliaia di realtà aziendali che con il taglio degli incentivi si sono trovate in serie difficoltà, non riuscendo a rimborsare le rate alle banche. Si è dimenticato che i produttori di energia da fonte fotovoltaica non sono “speculatori”, ma coloro che hanno permesso all’Italia di raggiungere gli obiettivi vincolanti di produzione di energia da fonte rinnovabile stabiliti dall’Unione Europea.

Aspettiamo le motivazioni per capire le ragioni che hanno portato a questa scellerata e ingiusta decisione – conclude Paolo Rocco Viscontini, Presidente di ITALIA SOLARE – ma rimane il fatto che in Italia gli operatori del fotovoltaico e proprietari di impianti sono costantemente sotto attacco, da ogni livello istituzionale.”

 

 

1 Comment

  1. Simone scrive:

    Buonasera a tutti, la mancanza di credibilità dell’Italia nei confronti degli investimenti è a mio avviso da riferisi ai quei investimenti fatti dagli imprenditori italiani di “taglia media” più che ai capitali stranieri.
    Questi ultimi sono quasi sempre di grandi multinazionali e quindi con grande capacità di liquidità e lungimiranza, probabilmente lo avevano messo in conto; ancora una volta invece vengono colpiti qui imprenditori di fascia “media” legati al territorio per amore o necessità e per i quali la destabilizzazione della situazione debitoria/creditizia diventa determinante ai fini stessi dell’esistenza.
    Mi viene ora da riflettere con voi di Italia Solare che vi siete sempre dimostrati lucidi presenti e brillanti sulle politiche dei fotovoltaici: possibile che non si riesca a far valare in questi temetiche legate alla promozione/incentivazione dei fotovoltaici (tematiche varie e onnipresenti da tanti anni) anche la componente dei VANTAGGI ECONOMICI PER IL SISTEMA ITALIA ? Possibile che non si senta mai parlare di una qualsiasi analisi dei vantaggi economici della generazione diffusa? Nessuno si ricorda mai che anche se di difficile gestione abbiamo meno richiesta di energia elettrica da comprare fuori, oppure che possiamo fare a meno di qualche centrale nucleare con sistema UE? e poi ancora che il gestore di retet DEVE attuare programmi di aggiornamento della rete e di stoccaggio per poter gestire al 100% tale produzione GRATUITA?
    Grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>