Stop ai fondi per i combustibili fossili da parte del Parlamento europeo

nubi mare oceano

Per il settennato 2021-2017 il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e il Fondo di coesione (FC) non saranno destinati a finanziare progetti legati a combustibili fossili, dando invece la precedenza alla “crescita intelligente” e alla green economy.

La decisione approvata a Strasburgo, infatti, prevede che un importo variabile tra il 30 e il 50% del fondo venga utilizzato dalle Regioni europee per attestare una svolta Green della comunità, e un altro 30% alla lotta contro il cambiamento climatico e a favore dell’economia circolare.

Per l’articolo completo: repubblica.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>