Quanto ci costano i combustibili fossili

smoke-inquinamento combustibili fossili

Uno studio redatto dal FMI (Fondo monetario internazionale) ha rivelato che negli USA i sussidi pubblici elargiti per sovvenzionare i combustibili fossili ogni anno superano le spese del Pentagono per la difesa.

Tali sussidi, inoltre, restano invisibili al pubblico in quanto non compaiono nei bilanci nazionali. Il bilancio è scioccante: gli autori hanno infatti scoperto che se i combustibili fossili avessero avuto un prezzo equo nel 2015, le emissioni globali di carbonio sarebbero state ridotte del 28%; e che le morti dovute all’inquinamento atmosferico legate sempre ai combustibili fossili sarebbero diminuite di circa la metà.

Senza contare che eliminando tali sussidi ci sarebbero più fondi pubblici da destinare a ospedali, strade, scuole salute e istruzione. Per Lagarde e il l’FMI, la conclusione è stata ovvia: “Riteniamo che la rimozione dei sussidi per i combustibili fossili sia la strada giusta da percorrere“.

Articolo completo su: rollingstone.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>