Crescono gli investimenti nelle rinnovabili, ma restano ancora insufficienti per il clima

rinnovabili

Calo degli investimenti nel fossile e aumento degli impianti fotovoltaiici installati: due ottime notizie che però non bastano per raggiungere gli obiettivi dell’Accordo di Parigi


Il nuovo rapporto dell’Agenzia internazionale per l’energia sugli investimenti nel settore mostra che anche nel 2017 si è visto un forte calo degli investimenti a livello mondiale nelle fonti energetiche fossili, in particolare nel carbone.

Altra buona notizia riguarda direttamente anche le fonti rinnovabili: nonostante nel 2017 si sia riscontrata una sessione del 7% negli investimenti mondiali negli impianti per produrre energia elettrica da fonti rinnovabili, il fotovoltaico vede una crescita nel numero dei nuovi impianti installati.

Il dato, solo apparentemente contraddittorio, si spiega nel fatto che stanno calando sempre più i costi di installazione sia del fotovoltaico sia dell’eolico, il che incide ovviamente anche sul ribasso degli investimenti nel settore.

Per raggiungere gli obiettivi previsti dall’Accordo di Parigi, tuttavia, questa buone notizie non bastano: è necessario uno sforzo ulteriore negli investimenti.

L’articolo completo su huffingtonpost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *