Donare per l’Energia Solare

Sostieni
ITALIA SOLARE

INSIEME PER CREARE UN FUTURO LIBERO DALLE FONTI FOSSILI E PER SALVAGUARDARE LA SALUTE UMANA E LE RISORSE NATURALI

La nostra forza è il sostegno delle singole persone e delle aziende che condividono i nostri idealiOgni piccolo contributo può fare davvero la differenza per un futuro ad energia solare e libero dalle fonti fossili.

Il nostro impegno per far riconoscere il solare fotovoltaico quale fonte energetica

  • a basso costo
  • affidabile
  • strategica per la sicurezza energetica del Paese
  • pulita e disponibile sempre e ovunque

La DONAZIONE può essere effettuata tramite bonifico:

IBAN: IT13W0501811100000012068920
Presso: Banca Popolare Etica
Intestato a: ASSOCIAZIONE ITALIA SOLARE

Se vuoi aiutarci nella gestione dei versamenti, indica nel bonifico la seguente causale: Donazioni

Sai che le donazioni sono detraibili e deducibili?

  • erogatore persona fisica: detrazione dall’IRPEF pari al 30% delle erogazioni in denaro (o in natura) per un importo complessivo della donazione non superiore a 30.000,00 € annui.

La detrazione è consentita a condizione che (per le erogazioni in denaro) il versamento sia eseguito tramite banche o uffici postali, nonché altri sistemi che ne garantiscono la tracciabilità (previsti dall’art. 23 del d.lgs. n. 241 del 1997).

In alternativa, alla precedente agevolazione, è prevista la possibilità di dedurre la liberalità effettuata dal reddito complessivo netto nei limiti del 10% del dichiarato (misura che risulta senz’altro più conveniente nel caso di soggetto con aliquote marginali IRPEF superiori al 30%).

Se la deduzione supera il reddito complessivo netto (vale a dire al netto di tutte le deduzioni) l’eccedenza può essere portata in avanti nei quattro periodi d’imposta successivi, fino a concorrenza del suo ammontare.

Entrambi i regimi di detrazione/deduzione non sono cumulabili né fra di loro, né con altre analoghe agevolazioni fiscali, previste a fronte delle medesime erogazioni liberali;

  • erogatore ente o società: è possibile la sola deduzione delle erogazioni in denaro (o in natura) nei limiti del 10% del reddito complessivo dichiarato, con la possibilità di riporto in avanti dell’eventuale eccedenza fino al IV periodo successivo.