Comunicati Stampa

Buona la prima! 180 partecipanti a Lamezia
Un successo di partecipazione durante la tappa inaugurale del Tour 2018 di ITALIA SOLARE

Il Tour 2018 di ITALIA SOLARE è stato inaugurato a Lamezia Terme il 23 febbraio 2018 nel migliore dei modi. A fronte delle oltre 220 registrazioni online, la sala è stata gremita da 180 partecipanti con una platea formata quasi esclusivamente da impiantisti e progettisti del settore elettrico e termico (quasi 80% del totale).

L’appuntamento è stata l’occasione per fare il punto sugli aiuti fiscali, sui nuovi modelli di business, le nuove tariffe elettriche e i nuovi aspetti economici che rendono il Fotovoltaico più conveniente oggi di quando c’erano gli incentivi.

Non sono mancati gli approfondimenti su: efficientamento, autoconsumo, monitoraggio e progettazione consapevole per ottenere il massimo da un impianto fotovoltaico.

I partecipanti hanno commentato in maniera eloquente: “Un convegno utile sia per gli argomenti trattati sia per i contatti con le aziende presenti per eventuali collaborazioni future” e ancora “ITALIA SOLARE è una bella realtà che valorizza gli asset sull’energy system management e fa cultura d’impresa e sociale”.

Gli atti e le foto del convegno sono disponibili a questo link.

26 Febbraio 2018

Buona la prima! 180 partecipanti a Lamezia

Un successo di partecipazione durante la tappa inaugurale del Tour 2018 di ITALIA SOLARE
25 Gennaio 2018

ITALIA SOLARE scrive al ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda

Servono provvedimenti per raggiungere i target comunitari per lo sviluppo delle rinnovabili e garantire la tutela dei consumatori e delle piccole imprese
22 Gennaio 2018

Il Parlamento Europeo conferma il suo impegno sul solare

Rocco Viscontini (ITALIA SOLARE): “Con questi provvedimenti l’Europa si mette decisamente alla guida di un cambiamento di modello energetico epocale”
7 Dicembre 2017

La Legge Regionale Sarda in materia di urbanistica ed edilizia è in contrasto con i principi costituzionali

La Legge Regionale Sarda in materia di urbanistica ed edilizia è in contrasto con i principi costituzionali