Lancet Countdown: a rischio la salute dei bambini di oggi e domani. È urgente invertire la rotta

Rischi connessi con lo stoccaggio di sistemi di accumulo litio-ione
6 Febbraio 2020
ITALIA SOLARE e ATER scrivono al Ministro dell’Ambiente sulla nuova disciplina RAEE
6 Febbraio 2020

Presentato a Roma all’Istituto Superiore di Sanità il report “The Lancet Countdown” sul rapporto cambiamenti climatici e salute in relazione al contesto italiano.

In sintesi ecco cosa dice il report su come il clima potrebbe condizionare un’intera generazione:

  • i neonati saranno più soggetti alla malnutrizione: con l’aumento delle temperature, infatti, il potenziale di resa media di mais (-4%), frumento (-6%), soia (-3%) e riso (-4%) è gradualmente diminuito negli ultimi 30 anni e, di conseguenza, i prezzi degli alimenti basati su questi cereali sono aumentati.
  • I bambini saranno tra i più colpiti dalle malattie infettive: il 2018 è stato il secondo anno che climaticamente ha favorito la diffusione di batteri, causa di gran parte delle malattie diarroiche e delle infezioni da ferite a livello globale.
  • Durante l’adolescenza, l’impatto dell’inquinamento atmosferico peggiorerà, con morti premature che nel 2016 hanno raggiunto i 2,9 milioni (oltre 440.000 dovute al solo carbone); l’approvvigionamento energetico globale da carbone è cresciuto dell’1,7% dal 2016 al 2018, invertendo una tendenza al ribasso.
  • Da adulti vedranno intensificarsi gli eventi meteorologici estremi, con 152 dei 196 paesi che hanno registrato un aumento delle persone esposte agli incendi dal 2001-2004, e un record nel 2018 di 220 milioni di persone oltre i 65 anni esposte alle ondate di calore (63 milioni in più rispetto al 2017).

Scarica il report 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *