La CO2 disperde le nubi causando un aumento drastico della temperatura.

nubi mare oceano

Si chiamano stratocumuli e sono le nubi che si raggruppano in spessi strati al di sopra degli oceani e che, globalmente, possono riflettere tra il 4% e il 7% dell’irradiazione solare.

Ma una ricerca condotta dal California Institute of Technology di Pasadena dimostrerebbe che se l’anidride carbonica disciolta nell’aria dovesse triplicale i suoli livelli attuali, la temperatura aumenterebbe tanto da disgregare questi cumuli di nubi dense – che necessitano di irradiare calore nell’atmosfera superiore per conservarsi – cessando così di fungere da specchio per l’energia solare e incrementando ancora di più il riscaldamento dell’atmosfera.

Articolo completo su le scienze.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>