ITALIA Solare

Comunicato stampa

ITALIA SOLARE diffida l’Autorità per l’Energia

A partire dal 1 gennaio 2017, con la Riforma Tariffe Elettriche per Utenti Domestici gli oneri di distribuzione saranno spostati dalla componente variabile a quella fissa. ITALIA SOLARE scrive all’Autorità.

Monza 20 dicembre 2016 – A partire dal 1 gennaio 2017 è previsto il secondo passo di implementazione della riforma delle tariffe elettriche per gli utenti domestici. Dal nuovo anno gli oneri di distribuzione saranno calcolati come una componente fissa invece che variabile.

“Diffidiamo l’Autorità per l’Energia ad implementare questo secondo passo – dichiara Paolo Rocco Viscontini, Presidente di ITALIA SOLARE – in quanto tale soluzione, oltre che essere in completa controtendenza alla Direttiva UE sull’efficienza energetica come anche attuata a livello nazionale con il DL 102/2014, penalizza gravemente l’efficienza energetica, l’autoproduzione da fonte rinnovabile, gli stoccaggi e può causare un aggravamento della situazione sociale ed economica di una ampia parte delle fasce più deboli della popolazione.”

Nella lettera inviata dall’associazione all’Autorità per l’Energia si evidenzia come lo spostamento degli oneri di distribuzione sulla componente fissa vada ad eliminare repentinamente la componente principale o comunque essenziale di valore economico degli interventi di efficienza energetica e autoproduzione da fonte rinnovabile in ambito domestico.

“Una scelta, quella dell’Autorità per l’Energia, che ha enormi ripercussioni di politica industriale ed economica – conclude Viscontini. La spinta ad aumentare i consumi di energia elettrica può essere considerata efficiente nella misura in cui diminuisce i consumi di energia termica e sostituisce energia termica prodotta da fonte fossili con energia elettrica prodotta da fonte rinnovabile, ma certo non può essere considerata efficiente una politica che si riduce tout court a stimolare un aumento dei consumi elettrici, senza indirizzarlo verso usi efficienti”.

 

20 dicembre 2016
mind-the-gap

ITALIA SOLARE diffida l’Autorità per l’Energia

Comunicato stampa ITALIA SOLARE diffida l’Autorità per l’Energia A partire dal 1 gennaio 2017, con […]
14 dicembre 2016
FV_CB

FV escluso dal meccanismo dei Certificati Bianchi

ITALIA SOLARE scrive al Ministero dello Sviluppo Economico chiedendo modifiche sostanziali alle emanandi Linee Guida nel rispetto della normativa Comunitaria
12 dicembre 2016
Spalma Incentivi Legittimo

Spalma Incentivi legittimo: decisione scellerata e ingiusta

ITALIA SOLARE sorpresa e incredula della decisione della Corte Costituzionale con la quale si va a minare ulteriormente la credibilità dell’Italia come nazione dove investire
30 novembre 2016
hand-coins

FV: buone notizie per la Risoluzione Anticipata degli Incentivi

La scorsa settimana è entrata ufficialmente in Parlamento la nostra proposta di Risoluzione Anticipata degli Incentivi